Camicette Nere: le donne nel Ventennio fascista

Roberta Sassano

Resumen


Nell’articolo si è realizzata una disamina della condizione delle donne in Italia nel Ventennio fascista, un periodo di profonda regressione per quanto riguarda i loro diritti. In primo luogo ci si è soffermati sulle discriminazioni subite dalle donne in ambito giuridico, lavorativo, sociale e soprattutto politico, con l’ennesima negazione del tanto agognato diritto di voto. Poi si è cercato di narrare la condizione delle donne nel regime fascista attraverso l’analisi delle modalità con le quali veniva descritta la donna nella stampa dell’epoca, specie nei periodici femminili, i quali dovevano contribuire a diffondere l’ideale muliebre che il fascismo voleva realizzare. Diversi furono i giornali fondati in questo periodo, tutti molto utili per comprendere l’immagine della donna nella stampa del Ventennio e quindi, di riflesso, nella società stessa. Infine si è messo in evidenza come il Fascismo avesse finito per relegare le donne ad un unico ruolo: quello di mogli e madri esemplari, ritenendole inferiori rispetto agli uomini e collocandole così in una posizione di profonda subordinazione. Inoltre, per poter meglio inculcare in loro i principi del regime, queste furono inquadrate in diverse organizzazioni di massa, come i Fasci femminili, attraverso i quali attuare una rigida funzione di controllo di ogni dissenso.

Palabras clave


Fascismo; condizione femminile; diritti; discriminazioni; stampa

Texto completo:

PDF (Italiano)

Referencias


Addis Saba, A. (2005). La scelta. Roma: Editori Riuniti.

Antolini, P. (2006). Donne in guerra, 1915-1918: la Grande guerra attraverso l’analisi e le testimonianze di una terra di confine. Rovereto: Centro studi Judicaria.

Balzarro, A. (2007). La storia bambina «La piccola italiana» e la lettura di genere nel fascismo, Roma: Biblioteca di storia moderna e contemporanea.

Bartoloni, S. (1982). Il fascismo femminile e la sua stampa, «Rassegna Femminile Italiana» (1925-1930). Nuova DWF, 21, pp. 143-161.

Bock, G. (1986). Storia, Storia delle donne, Storia in genere, Firenze: Estro Strumenti.

Buttafuoco A., De Longis, R. (1982). La stampa politica delle donne dal 1861 al 1924. Nuova DWF, 21, pp. 73-100.

Canuti, G. (1959). Cinquant’anni di vita dell’Unione donne di A.C.I. Roma: Sales.

Cipriani, F. (1992). Il Codice di procedura civile tra gerarchi e processualisti, Napoli: Edizioni scientifiche italiane.

Corner, P. (2002). Fascismo e controllo sociale. Italia contemporanea, 228, pp. 381-405.

Corti, P. (1992). Le donne nelle campagne italiane nel Novecento. Bologna: Il Mulino.

Dau Novelli, C. (1988). Società, Chiesa e associazionismo femminile. L’Unione fra le donne cattoliche d’Italia (1902-1919). Roma: Ave.

De Giorgio, M. (1992). Le italiane dall’unità a oggi: modelli culturali e comportamenti sociali. Roma: Laterza

De Giorgio, M., Di Cori, P. (1980). Politica e sentimenti: le organizzazioni femminili cattoliche dall’età giolittiana al fascismo. Rivista di storia contemporanea, 3, pp. 337-371.

De Grazia, V. (1992). Femminismo latino. Italia 1922-1945. In Gagliani, D., Salvati M. (eds.), La sfera pubblica femminile. Percorsi di storia delle donne in età contemporanea (pp. 137-154). Bologna: Clueb.

De Grazia, V. (1997). Le donne nel regime fascista. Venezia: Marsilio.

De Longis, R. (2002). Donne, un secolo per i diritti. Millenovecento: mensile di storia contemporanea, 1, pp. 15-24.

De Longis, R. (2003). Stampa femminile. In De Grazia, V., Luzzatto, S. (Eds.), Dizionario del fascismo, Vol. 2 (pp. 681-685). Torino: Einaudi.

De Longis, R. - Presidenza del Consiglio dei Ministri (1986). La Stampa periodica delle donne in Italia Catalogo 1861-1985. Roma: Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Di Cori, P. (1979). Storia, sentimenti, solidarietà nelle organizzazioni femminili cattoliche dall’età giolittiana al fascismo. Nuova DWF, 10-11, pp. 80-124.

Dittrich-Johansen, H. (1995). La «Donna nuova» di Mussolini tra evasione e consumismo. Studi storici, 3, pp. 811-843.

Doni, E., Fulgenzi, M. (2001). Il secolo delle donne: l’Italia del Novecento al femminile. Roma: Laterza.

Duby, G., Perrot, M. (1993). Storia delle donne in Occidente. Il Novecento. Bari: Editori Laterza.

Falasca Zamponi, S. (2003). Lo spettacolo del fascismo. Soveria Mannelli: Rubbettino Editore.

Falchi, F. (2008). L’itinerario politico di Regina Terruzzi. Dal mazzinianesimo al fascismo. Milano: Franco Angeli.

Ferri, G. B. (2008). Fascismo e concezioni del diritto. Padova: Cedam e Cipriani, F. (1992). Il Codice di procedura civile tra gerarchi e processualisti, Napoli: Edizioni scientifiche italiane.

Fraddosio, M. (1986). Le donne e il fascismo. Ricerche e problemi di interpretazione. Storia contemporanea, 1, pp. 95-135.

Franchini S., Soldani S. (2004). Donne e giornalismo: percorsi e presenze di una storia di genere, Milano: Franco Angeli.

Fugazza, M., Cassamagnaghi, S. - Istituto Lombardo di Storia contemporanea (2006). Italia 1946: le donne al voto. Milano. Consultato il 16 gennaio 2015, da .

Gagliani, D. (1998). Giovinezza e generazioni nel fascismo italiano. Parole chiave, 16, pp. 129-158.

Gentile, E. (1998). Il culto del littorio. La sacralizzazione della politica nell’Italia fascista. Bari: Laterza.

Graziosi, M. (2000). La donna e la storia: identità di genere e identità collettiva nell’Italia liberale e fascista. Napoli: Liguori.

Groppi, A. (1996). Il lavoro delle donne. Bari: Laterza.

Gualtieri, A. (2012). La grande guerra delle donne. Fidenza: Mattioli.

Imprenti, F. (2012). Alle origini dell’Unione Femminile. Idee, progetti e reti internazionali all’inizio del Novecento. Milano: Biblion.

Mapelli, B., Seveso, G. (2003). Una storia imprevista: femminismi del Novecento ed educazione. Milano: Guerini studio.

Meldini, P. (1975). Sposa e madre esemplare: ideologia e politica della donna e della famiglia durante il fascismo. Firenze-Rimini: Guaraldi.

Migliucci, D. (2006). Per il voto alle donne. Dieci anni di battaglie suffragiste in Italia (1903-1913). Milano: Mondadori.

Mondello, E. (1987). La nuova italiana: la donna nella stampa e nella cultura del ventennio, Roma: Editori Riuniti.

Mussolini, B. (1951). Opera omnia. Firenze: La Fenice.

Panizon, F. (2010). La bella gioventù. Milano: Mursia.

Passerini, L. (1995). Costruzione del femminile e del maschile, dicotomia sociale e androginia simbolica. Roma-Bari: Laterza.

Passerini, L. (1986). L’immagine di Mussolini: specchio dell’immaginario e promessa d’identità. Rivista di storia contemporanea, 3, pp. 322-349.

Pieroni Bortolotti, F. (1978). Femminismo e partiti politici in Italia (1919-26). Roma: Editori Riuniti.

Ribero, A. (1980). La questione femminile in Italia. Torino: Paravia.

Rossi Doria, A. (1996). Diventare Cittadine: il voto alle donne in Italia. Firenze: Giunti.

Saracinelli, M., Totti , N. (1988). L’Almanacco della donna italiana: dai movimenti femminili ai fasci (1920-1943). In

Addis Saba, M. (ed.), La corporazione delle donne. Ricerche e studi sui modelli femminili nel ventennio fascista (pp. 73-126). Firenze: Vallecchi.

Saraceno, C., (1995). Costruzione della maternità e della paternità. In Del Boca, A., Legnani, M., Rossi, M. (eds.), Il regime fascista (pp. 475-497). Roma-Bari: Laterza.

Sbriccoli, M. (2002). Codificazione civile e penale. In De Grazia, V., Luzzatto, S. (eds.), Dizionario del fascismo, vol. 1 (pp. 301-305), Torino: Einaudi.

Scaraffia, L., Isastia, A. M. (2002). Donne ottimiste: femminismo e associazioni borghesi nell’Otto e Novecento. Bologna: Il Mulino.

Schiavo, G. (2014). Cosa importa se siam donne? Non alberga in noi paura. Roma: Aracne Editrice.

Schiavon, E. (2001). L’interventismo femminista. Passato e presente, 54, pp. 59-72.

Taricone, F. (2009). Donne e guerra. Dire, fare, subire. Castelforte: Editore Elsa Di Mambro.

Taricone, F., De Leo, M. (1992). Le donne in Italia: diritti civili e politici. Napoli: Liguori.




DOI: https://doi.org/10.14516/fdp.2015.006.001.011

Enlaces refback

  • No hay ningún enlace refback.




ISSN: 1989-9289

DOI prefix: http://dx.doi.org/10.14516/fdp